GESU' BAMBINO DEL XVIII SECOLO

Il Bambino Gesù (sec. XVIII)

La posizione supina del Gesù Bambino che vediamo nella culla può essere anche modificata. Infatti un foro esistente nella parte posteriore è atto a poterlo sovrapporre ad un perno metallico e a mantenerlo in posizione eretta qualora se ne avverta la necessità.
Nel passato posto nella culla veniva utilizzato per il rituale "bacio del Bambino" la sera del 25 Dicembre, il suo Natale, e in quella del 25 Gennaio come tradizione e consuetudine locale.
La posizione si modificava, però, il 6 di Gennaio, giorno dell'Epifania, prima che si utilizzasse il Bambinello della famiglia Di Giulio, per portarlo in processione. Ciò è ricordo di un'epoca non molto lontana. Per l'occasione la Sacra Statuina veniva affidata alle spalle di piccoli ragazzi, che indossavano vesti adatte al rito (si possono ricordare i "Crociatini"). Essi su di una base adatta recavano il Bambinello in "processione corta" lungo le strade più vicine alla nostra Chiesa Madre. A sera la detta festività si concludeva con il bacio del Salvatore.
Il Gesù Bambino che ammirate evidenzia chiaramente che fattura e lineamenti sono segni caratteristici di artisti del passato. Gli anziani hanno trasmesso oralmente quanto scritto.

<< Precedente   Successivo >>